buseto-centro
chiesa-madre
villa-comunale

Carta d’Identità Elettronica (C.I.E.)

Nuovo servizio per il rilascio della CARTA D’IDENTITA’ ELETTRONICA (C.I.E.)

  • Settore A – Servizi Demografici – Sportello Anagrafico
  • Ufficiale di Anagrafe: Miceli Giacomo;
  • Referenti: Miceli Giacomo – Todaro Michele – Genovese Antoinette;
  • Responsabile: Dott.ssa Maria Bica;
  • Indirizzo: Via Trapani, 1 – 91012 Buseto Palizzolo (TP);
  • Tel: 0923852200 – 0923852300 – Fax: 0923851088
  • E-mail: gmiceli@comunebusetopalizzolo.gov.it
  • Pec: demograficibuseto@legalmail.it


Orari di apertura dello Sportello:

dal lunedì al venerdì dalle 08,30 alle 13,30;
il martedì e giovedì dalle 15,30 alle 17,30;


Descrizione:

A partire dal 20 dicembre 2018, il Comune di Buseto Palizzolo rilascia la carta d’identità elettronica (CIE) in sostituzione di quella cartacea.

Le carte d’identità in formato cartaceo rilasciate in precedenza restano valide fino alla loro data di scadenza.

La CIE è un documento personale con dimensioni di una carta di credito e contiene la foto, i dati del cittadino ed elementi di sicurezza per evitarne la contraffazione.

E’ dotata di un microprocessore che memorizza le informazioni necessarie alla verifica dell’identità del titolare, compresi elementi biometrici primari (foto) e secondari (impronte digitali), consente l’autenticazione in rete per fruire dei servizi erogati dalle Pubbliche Amministrazioni e abilita all’acquisizione di identità digitali sul Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID).

La C.I.E., oltre ad essere strumento di identificazione del cittadino, è anche un documento di viaggio in tutti i paesi appartenenti all’Unione Europea e in quelli con cui lo Stato italiano ha firmato specifici accordi.

La CIE non sarà stampata e consegnata direttamente allo sportello al momento della richiesta, ma il documento verrà spedito entro 6 giorni lavorativi dalla richiesta, dall’Istituto Poligrafico Zecca dello Stato, all’indirizzo indicato dal richiedente.

Solo per motivi di urgenza improrogabile (salute, viaggio, consultazione elettorale, partecipazione a gara/concorso/selezione…) da dimostrare con documentazione probatoria (es. prenotazione viaggio, appuntamento visita medica, calendario prova di concorso, ecc.) è possibile richiedere il rilascio in deroga della vecchia carta d’identità cartacea.

Dove richiederla:

Per la richiesta, nella fase di avvio, è necessario direttamente agli sportelli dell’Anagrafe durante gli orari di ricevimento al pubblico. Successivamente, sarà possibile prenotare un appuntamento sul sito Agenda CIE accedendo nell’area riservata al cittadino.

Nel caso di impossibilità del cittadino a presentarsi personalmente a causa di malattia grave, un suo delegato (ad es. un familiare) deve recarsi presso l’Anagrafe con la documentazione attestante l’impossibilità a presentarsi presso lo sportello. Il delegato dovrà fornire la precedente carta di identità del titolare o altro suo documento di riconoscimento, la sua foto e il luogo dove spedire la CIE. Effettuato il pagamento, concorderà con l’operatore comunale un appuntamento presso il domicilio del titolare, per il completamento della procedura.


Requisiti del richiedente:

I cittadini maggiorenni e minorenni iscritti nell’anagrafe della popolazione residente nel Comune di BUSETO PALIZZOLO.

I cittadini residenti in altro Comune italiano possono chiedere la carta di identità previo rilascio del nulla osta del Comune di residenza. In questo caso, i tempi di rilascio dipendono dal periodo occorrente per il rilascio del nulla-osta da parte del Comune di residenza. Solo in seguito alla trasmissione del nulla osta, sarà possibile procedere al rilascio della carta di identità.

La carta d’identità elettronica viene rilasciata a coloro che chiedono per la prima volta la carta di identità e a coloro ai quali la carta d’identità risulta scaduta. Inoltre viene rilasciata in caso di smarrimento, furto o deterioramento della carta ancora in corso di validità.

Attualmente la carta d’identità elettronica non può essere rilasciata ai cittadini italiani residenti all’estero iscritti all’Anagrafe Italiana Residenti all’Estero (AIRE) in quanto il rilascio del documento è subordinato all’allineamento dei dati anagrafici nel sistema dell’Indice Nazionale delle Anagrafi (INA/SAIA).

Rilascio della C.I.E. ai minori:

Per i minori, i genitori sottoscrivono l’istanza e la dichiarazione che il minore non si trova in alcuna delle condizioni ostative previste per il rilascio del passaporto e forniscono l’assenso all’espatrio. La dichiarazione deve essere sottoscritta da entrambi i genitori. Nel caso in cui i genitori non passano presentarsi contemporaneamente, il primo genitore può presentarsi a sottoscrivere la dichiarazione di assenso, munito della fotografia del figlio; il secondo genitore si dovrà presentare successivamente con il figlio per concludere la procedura.

Nel caso di rifiuto all’assenso da parte di un genitore è possibile presentare l’autorizzazione al rilascio del Giudice Tutelare.

Nel caso di genitori separati legalmente (vedovi, divorziati, celibi o nubili), la carta di identità può essere rilasciata al minore, quando il genitore che la richiede ha l’assenso dell’altro genitore o quando è titolare esclusivo della potestà sul figlio.

Negli altri casi il genitore che richiede il documento deve presentare l’autorizzazione del Giudice Tutelare, contenente l’assenso al rilascio del documento valido per l’espatrio al minore.

L’autorizzazione non occorre per i genitori naturali conviventi.


Validità per l’espatrio                                

La CIE vale come documento di identità e, se richiesta dal cittadino italiano valida per l’espatrio, è equipollente al passaporto per espatriare nei Paesi dell Area Schengen. Quando non è valida per l’espatrio sulla carta appare apposita dicitura.

Per i cittadini stranieri (comunitari e extracomunitari), maggiorenni e minorenni, è’ sempre rilasciata non valida per l’espatrio: per essi il documento ha esclusivamente valore di documento di riconoscimento e non costituisce titolo valido per l’espatrio.

Per i minori, la CIE può essere rilasciata valida per l’espatrio con l’assenso di entrambi i genitori che devono recarsi agli sportelli, insieme al minore. Nel caso non sia possibile per uno dei genitori presentarsi allo sportello, è possibile dare il proprio assenso compilando il relativo modulo e allegando fotocopia del proprio documento d’identità in corso di validità. Nel caso di rifiuto all’assenso da parte di un genitore, è necessaria l’autorizzazione del Giudice Tutelare.

Sulla carta di identità dei minori di 14 anni valida per l’espatrio, è possibile riportare il nome dei genitori. Quando non è riportato sul documento del minore di 14 anni il nome dei genitori è necessario, per recarsi all’estero con i genitori, munirsi almeno di un certificato di nascita del minore dal quale risultino i nomi dei genitori. Se il minore di anni 14 si reca all’estero non accompagnato da almeno un genitore è necessario richiedere in Questura la dichiarazione di accompagnamento (modulo disponibile sul sito della Polizia di Stato).

Per un elenco aggiornato dei paesi in cui è possibile entrare con la carta d’identità, si consiglia di consultare il sito www.viaggiaresicuri.it, selezionando il paese di proprio interesse.


Durata e rinnovo

La CIE ha validità:

  • 3 anni per i minori di età inferiore a 3 anni
  • 5 anni per i minori di età compresa tra i 3 e i 18 anni
  • 10 anni per i maggiorenni.

Il rinnovo può essere richiesto 6 mesi prima della data di scadenza stessa. Non è previsto il rinnovo a seguito di variazione di dati riguardanti lo stato civile, la residenza o la professione.

 

Documentazione da portare in Anagrafe

Una fotografia (le caratteristiche tecnico-qualitative delle fotografie per i documenti d’identità devono rispettare le indicazioni del Ministero dell’Interno n. 400/A/2005/1501/P/23.13.27 del 5 dicembre 2005, consultabili nel seguente allegato: Caratteristiche delle foto

Carta di identità scaduta o in scadenza;

E’ consigliabile presentarsi con la Tessera sanitaria per velocizzare le attività di registrazione; 

Attestazione del versamento dei corrispettivi dovuti (€ 22,00 per primo rilascio o rinnovo, € 28,00 per duplicato);

In caso di furto o smarrimento della precedente Carta d’identità, denuncia resa presso le Autorità competenti, in originale.

Permesso di soggiorno o carta di soggiorno, in corso di validità, per i cittadini stranieri, oppure copia del permesso di soggiorno scaduto con l’originale della ricevuta attestante l’avvenuta richiesta di rinnovo presentata prima della scadenza del permesso di soggiorno o entro sessanta giorni dalla scadenza dello stesso;

Passaporto o documento di riconoscimento del minore straniero (comunitario e extracomunitario), rilasciato dal paese di origine, da presentare in caso di richiesta della prima carta di identità.

Iter procedura

Il rinnovo può essere effettuato a partire da 180 giorni prima della scadenza della validità.

Il cittadino deve presentarsi presso lo sportello abilitato alla richiesta della C.I.E.

 

Al termine delle operazioni di inserimento e verifica dei dati, lo sportello rilascia la ricevuta della richiesta della CIE, contenente il riepilogo dei dati, il numero della CIE e la prima parte del PIN e del PUK (la seconda parte sarà contenuta nella lettera che verrà spedita dall’Istituto Poligrafico): si precisa che tale ricevuta non costituisce in alcun modo documento di identificazione o riconoscimento.


Costo

Il costo per il rilascio della Carta di Identità Elettronica è di Euro 22,00.

Il Decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze del 25 maggio 2016 fissa in Euro 16,79 il rimborso in favore dell’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato per i costi di emissione e spedizione, al quale vanno aggiunti i diritti fissi e di segreteria per un totale di Euro 22,00.

In caso di duplicato il costo complessivo è di €.28,00

Il versamento deve essere effettuato prima di procedere all’avvio della pratica di acquisizione dati.

Il versamento può essere effettuato sul C/c postale intestato al Comune di Buseto Palizzolo mediante bollettino postale al n. 11996915, oppure mediante bonifico bancario intestato alla Tesoreria Comune di Buseto Palizzolo sul conto intrattenuto presso Ufficio Postale IBAN IT81C0760116400000011996915 o presso Banca Intesa San Paolo IBAN IT50T0306981970100000046008. Deve, in ogni caso, essere indicata la causale di versamento “Rilascio CIE – Codice fiscale richiedente”; anche nel caso in cui il versamento venga effettuato presso tabaccherie o simili, occorre indicare nella causale il codice fiscale del richiedente.

II pagamento in contanti presso lo sportello dei servizi demografici è consentito solo nei casi di impedimento dovuto a motivi tecnico-informatici.


Tempi di consegna

Il processo di emissione della CIE è gestito direttamente dal Ministero dell’Interno. La consegna avviene, tramite lettera raccomandata, entro 6 (sei) giorni lavorativi dalla data della richiesta al Comune, presso l’indirizzo indicato dal cittadino al momento della richiesta (il cittadino può anche indicare l’indirizzo dello sportello del Comune dove è stata presentata la richiesta). La CIE viene consegnata tramite lettera raccomandata e per il ritiro può essere indicato, al momento della richiesta, un delegato.

Se il cittadino o il delegato non viene trovato all’indirizzo, la C.I.E. resta in giacenza all’Ufficio Postale 15 giorni solari (a partire dal 4° giorno solare successivo al rilascio dell’avviso).

Per informazioni relative alla consegna del documento è attivo il numero verde del Ministero dell’Interno 800 263 388.

Il documento viene successivamente inviato ai Servizi Demografici del Comune di BUSETO PALIZZOLO, dove può essere ritirata dall’interessato o da altra persona munita di delega.


Possibilità di esprimersi sulla donazione di organi e tessuti

La nuova C.I.E. prevede anche la facoltà per il cittadino maggiorenne di indicare il consenso o il diniego alla donazione di organi e/o tessuti in caso di morte.

E’ infatti possibile inserire nel Sistema Informativo Trapianti (S.I.T.) una dichiarazione in tal senso.

Altre informazioni

La carta di identità non perde la sua validità se il cittadino ha cambiato indirizzo o residenza (Circolare MI.A.C.E.L. n. 24 del 31.12.1992).

Non viene più indicato lo stato civile, salvo espressa richiesta dell’interessato. In tal caso, per le persone non coniugate si utilizza la dizione “stato libero”.

Non esiste più un limite di età per chiedere il rilascio della carta di identità, ma solo un differente periodo di validità:

  • vale 3 anni per i minori di tre anni;
  • vale 5 anni per i minori di età compresa fra 3 e 18 anni
  • vale 10 anni per i maggiori di 18 anni.

La carta di identità è rilasciata o rinnovata con validità fino alla data corrispondente al giorno e mese di nascita del titolare, immediatamente successiva alla scadenza che sarebbe altrimenti prevista per il documento medesimo.

Condividi questa notizia sui social network

Comune di Buseto Palizzolo
Comune di Buseto Palizzolo, Via Trapani, 1 - 91012 Buseto Palizzolo (TP)
Tel.: 0923852200 - Fax.: 0923.851088

Partita Iva 80004060812

PEC: segreteriabuseto@legalmail.it | URP: urp@comunebusetopalizzolo.gov.it

Bussola della TrasparenzaW3C Validator
 
Realizzazione Siti Web: YOUSYSTEM

Per una migliore e corretta visualizzazione del sito, si raccomanda di accettare l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi