Candidatura-capitale-italiana-della-cultura-2018
buseto-centro
chiesa-madre
villa-comunale

Codice disciplinare e codice di condotta

Il Codice disciplinare è l’insieme degli obblighi del collaboratore regionale, l’elenco delle infrazioni e le correlate sanzioni disciplinari – come previsto dalla contrattazione collettiva, dal decreto legislativo 150/2009 e dal D.P.R. 16 aprile 2013, n. 62, Regolamento recante codice di comportamento dei dipendenti pubblici, a norma dell’articolo 54 del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165.

Il codice di comportamento di un’organizzazione è uno degli strumenti della responsabilità sociale e il suo scopo prioritario è fissare un insieme di valori condivisi, al fine di migliorare il funzionamento dell’organizzazione e rafforzare un’idea della comunità di riferimento. Alla base di questa definizione è la convinzione che tanto meglio l’organizzazione funziona quanto più è in grado di interpretare, trasformare in atti, rendere evidente, un comune sentire o un’immagine di sé della comunità che rappresenta.

Oltre a indicare i comportamenti da osservare nelle principali e più ricorrenti relazioni e quelli da evitare perché illegittimi o considerati opportunistici, il codice di comportamento regionale si propone come finalità:

  • l’aumento di coesione e di coerenza del sistema: il codice di comportamento regionale ha come scopo il miglioramento delle relazioni interne e la formazione di una immagine esterna chiara e unitaria;
  • la maggior efficienza dell’organizzazione: l’esplicita avversione ai comportamenti opportunistici e la motivazione del massimo numero di partecipanti verso obiettivi positivi equivalgono a una più alta capacità di produrre utilità, sia per i più diretti interessati che per l’ambiente nel suo complesso;
  • una buona reputazione: una organizzazione con buone regole, che manifesta in maniera univoca i suoi valori, che in modo trasparente sia in grado di contrastare i comportamenti ritenuti dannosi e di apprezzare quelli virtuosi, produce sicurezza nei destinatari delle proprie azioni, che si trasformano – a seconda degli interessi presenti – da interlocutori a partner.

 

 

Allegati:

Regolamento procedimento sanzionatorio
Regolamento procedimento sanzionatorio (52 clicks)
Dimensione: 487 KB
Data ultima modifica: 4 febbraio 2014
Codice di Comportamento dei Dipendenti della Pubblica Amministrazione
Codice di Comportamento dei Dipendenti della Pubblica Amministrazione (59 clicks)
Dimensione: 56 KB
Data ultima modifica: 23 gennaio 2014
DPR Codice Dipendenti Pubblici 2013
DPR Codice Dipendenti Pubblici 2013 (65 clicks)
Dimensione: 77 KB
Data ultima modifica: 23 gennaio 2014
Codice di comportamento Dipendenti
Codice di comportamento Dipendenti (56 clicks)
Dimensione: 505 KB
Data ultima modifica: 23 gennaio 2014

Condividi questa notizia sui social network

Comune di Buseto Palizzolo
Comune di Buseto Palizzolo, Via Trapani, 1 - 91012 Buseto Palizzolo (TP)
Tel.: 0923852200 - Fax.: 0923.851088

Partita Iva 80004060812

PEC: segreteriabuseto@legalmail.it | URP: urp@comunebusetopalizzolo.gov.it

Bussola della TrasparenzaW3C Validator
 
Realizzazione Siti Web: YOUSYSTEM

Per una migliore e corretta visualizzazione del sito, si raccomanda di accettare l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi